Leviatano, Behemoth e Ziz

Leviathan

Nelle tradizioni religiose e politeiste esistono numerosi mostri zoomorfi e ibridi. Nella Bibbia, invece, per loro non c'è molto spazio: Dio ha creato un mondo armonico e uomini a sua immagine e somiglianza. Nel libro di Giobbe compaiono tre creature uniche nel loro genere: il Leviatano, il Behemoth e lo Ziz. Questi rappresentano gli elementi dell'acqua, terra e aria.

Il Leviatano è un essere marino con denti spaventosi e scaglie di una corazza imperforabile, che fumo dalle narici, forte e senza paura, "re di tutte le maestose bestie selvagge". Il suo nome in ebraico significa "contorto, avvolto" (in quello moderno significa balena). 

Secondo la tradizione, il quinto giorno il Signore creò addirittura due Leviatani, un maschio e una femmina, ma fu costretto a uccidere la femmina quando si rese conto del fatto che, se i due avessero procreato o avessero unito le forze, avrebbero potuto distruggere il mondo. La pelle rilucente della femmina venne usata per creare di luce di Adamo ed Eva. 

Ma per quale motivio il Signore avrebbe creato il Leviatano? Nel libro dei Salmi la risposta è quantomeno ermetica:"Ecco là il mare grande, vasto,  immenso... e il mostro che Tu hai creato per scherzar con esso". Giobbe appare più chiaro:"Il Signore si vanta per aver generato questo mostro marino, simbolo della potenza del Creatore". Per Isaia, il Leviatano avrebbe un luogo escatologico. Dice il profeta:"In quel giorno, con la sua spada dura, grande e forte, il Signore visiterà Leviathan, il serpente tortuoso, e ucciderà il mostro che è nel mare". Quel giorno, come si legge nel Talmud, è quello che segna la fine dei tempi, quando il Signore, dopo aver ucciso il Leviatano, ne darà la carne da mangiare al suo popolo. E con la sua pelle rilucente farà una tenda che da Gerusalemme andrà ad illuminare il mondo. 

Nel Nuovo Testamento fa la sua comparsa nell'Apocalisse di San Giovanni e in diversi autori cristiani, secondo i quali il Leviatano è demone della corte di Satana, o la rappresentazione della forza primigenia del Caos che il Signore a scacciato per dare inizio alla Creazione. 

Nel Medioevo diventa colui che comanda le schiere marine dell'Inferno.

Tiamat
Tiamat

Nelle leggende babilonesi, Tiamat, dea dell'oceano e delle acque salate, dopo aver contribuito a dare vita agli dei, fu sottomessa da uno di loro, Marduk, che creò il Leviatano per governare l'Oceano e i suoi abitanti.

Per i fenici era il simbolo della nube tempestosa che aveva sconfitto Baal e riversato sulla Terra l'ondata fecondatrice. Solo in epoche successive questa figura degenerò nel mostro del Caos primitivo e con questa immagine trasmigrò nella tradizione ebraica.

Behemoth

Tra gli esseri mostruosi descritti nella Bibbia, c'è il Behemoth, descritto nel Libro di Giobbe:

"

Ecco il behemot, che io ho creato al pari di te;

mangia erba come il bue.
Osserva la forza dei suoi fianchi
e la potenza del suo ventre muscoloso.
Esso drizza la sua coda come un cedro,
i nervi delle cosce si intrecciano saldi.
Le sue ossa sono tubi di bronzo,
le sue vertebre come spranghe di ferro.
Egli è la prima delle opere di Dio;
solo il suo Creatore lo minaccia di spada.
Benché i monti gli offrano i loro prodotti
e tutte le bestie domestiche vi si trastullino,
egli si sdraia sotto i loti,
nel folto del canneto e della palude.
Gli fanno ombra i loti selvatici,
lo circondano i salici del torrente.
Se il fiume si gonfia, egli non teme;
è sicuro, anche se il Giordano gli salisse fino alla bocca.
Chi mai potrà prenderlo per gli occhi,

o con lacci forargli le narici?"

 

Gli studiosi che si sono posti la domanda di quale potesse essere l'animale con caratteristiche come queste, sono giunti alla conclusione che potrebbe trattatrsi di un ippopotamo, di un mammut o di un misterioso dinosauro africano. Rappresenta l'elemento della terra.

Ziz

Lo Ziz era un uccello gigantesco, così grande da poter oscurare il sole con le ali. E' associabile a Roc della mitologia persiana. Fu creato da Dio per proteggere tutti gli uccelli più piccoli; senza di lui non esisterebbero. Inoltre, facendo scudo con le sue ali, protegge il mondo dai venti più potenti. Secondo la leggenda, lo Ziz all'inzio dei tempi depose un uovo, che si schiuderà il Giorno del Giudizio. Rappresenta l'elemento dell'aria.

Ultimi due aggiornamenti: