La leggenda del Venado Tuerto

Venado Tuerto è una città del nord-ovest dell'Argentina. Fu fondata nel 1884 da Eduardo Casey. Il suo nome significa “cervo con un occhio solo” e deriva da una vecchia leggenda.

Nella zona dell’odierna città, c’era un fortino di soldati, eretto per combattere gli indigeni del posto. In quella zona si aggirava anche un cervo con un occhio. 

Il fortino era attaccato periodicamente dagli indigeni e, ogni volta che questi stavano per arrivare, il cervo usciva dal bosco e si avvicinava ai soldati.

Dopo altri attacchi e altre apparizioni del cervo, i soldati si resero conto che l’animale li avvisava quando il pericolo era vicino. Così lo impararono a sfruttarlo per prepararsi prima degli assalti.

Purtroppo, un giorno mentre andavano a caccia, uccisero per sbaglio il cervo. Decisero di chiamare il lago nelle vicinanze “Venado Tuerto” in onore dell’animale che li ha sempre aiutati.

Nel 1880, Eduardo Casey vide per la prima volta il lago e, incuriosito dallo strano nome, chiese la sua storia. Dopo che questa gli fu raccontata, decise di battezzare la colonia con lo stesso nome del lago.

Oggi nella piazza principale della città, c’è una statua del cervo eroe e una lastra con la sua leggenda.

Da sinistra: Eduardo Casey; statua Venado; Placca con la storia.

Ultimi due aggiornamenti: