Astana: Capitale degli Illuminati

Gli Illuminati hanno gli occhi su tutto. Multinazionali, media, televisione, banche e altro. Figuriamoci se non hanno anche una città capitale.

Questa città è chiamata Astana e si trova in Kazakistan. Innanzitutto, vi propongo brevemente la sua storia; poi vi farò da guida per le strade della capitale.

La Storia

Astana è una città relativamente giovane. Il primo insediamento di quella zona risale al 1824, quando un gruppo di cosacchi siberiani fondò una fortezza sul fiume Isim. La fortezza divenne una città e fu chiamata Akmolinsk. Nel ‘900, essendo un importante nodo ferroviario, si espanse economicamente fino alla guerra civile russa. Nel 1961, con la campagna delle terre vergini ( progetto di coltivazione di vaste aree della steppa), la città venne denominata Tselinograd (Città delle terre vergini). In questo periodo immigrarono nella città molti braccianti russi. Quando, nel 1990, il Kazakistan divenne indipendente dall’Unione Sovietica, la città e la regione a cui appartiene vennero rinominate Akmola (mausoleo bianco). Inizialmente la capitale del Kazakistan era Almaty; in seguito, nel 1997, fu spostata ad Akmola e fu rinominata ancora una volta: il nome definitivo è Astana e in kazako significa letteralmente “capitale”; tuttavia deriva dal lontano persiano “Istadan” e significa “soglia” (reale o sublime).

il presidente Nazarbayev
il presidente Nazarbayev

I motivi dello spostamento sono molti, ad esempio si voleva spostare la capitale dal confine cinese oppure perché Almaty si trovava in una zona altamente sismica e ciò limitava l’espansione urbana o ancora perché il presidente Nursultan Nazarbayev ha voluto imitare il suo idolo Mustafa Kemal Ataturk, che spostò la capitale turca da Istanbul ad Ankara. Oggi la popolazione della città è in rapido aumento.

La città

Ora vi mostrerò perché è ritenuta la capitale degli Illuminati, descrivendovi alcuni degli edifici più significativi di Astana.

Il Palazzo della Pace e della Concordia

È un enorme piramide progettata dal noto architetto inglese, Sir Norman Foster. È divisa in tre parti:

-alla base c’è il teatro dell’opera, dove la gente viene intrattenuta dagli artisti; l’ambiente è oscuro e cavernoso, inoltre un enorme immagine del sole sovrasta la sala

-nella zona intermedia c’è una sala usata per riunioni degli esponenti delle maggiori religioni del mondo; al centro della sala c’è un grande “tavolo solare” attorno al quale tutti si riuniscono.

-sulla cima, in corrispondenza della cuspide, si riuniscono i leader del mondo.

 

Questa piramide dovrebbe rappresentare il percorso degli iniziati e la filosofia degli Illuminati.

Torre Bayterek

Questa torre è stata progettata, come la piramide, da Sir Norman Foster su richiesta del presidente Nazarbayev. Dovrebbe rappresentare la leggenda dell’uccello divino Samruk che depositava le sue uova in alto negli alberi, dove gli umani non potevano arrivare; le uova contenevano i desideri degli uomini e le risposte del futuro. La sfera rappresenta l’uovo e il Sole,  la torre rappresenta l’albero di pioppo. All’interno della sfera sono presenti due strani oggetti: un triangolo con l’impronta della mano di Nazarbayev, e un globo con le firme di diciassette rappresentanti religiosi.

Colonne massoniche e Palazzo presidenziale

Due enormi torri che ricordano palesemente le due colonne del Tempio di Salomone, Boaz e Jachin. Queste colonne sono usate nella simbologia massonica e nei loro templi. Perciò, il Palazzo presidenziale, tra le due colonne, potrebbe rappresentare proprio il Tempio  di Salomone

Altre opere

Il Khan Shatyry Enterainment Center, il tendone più grande al mondo.

Lo Stadio a forma di occhio, in grado di aprirsi e richiudersi.

Le Crazy Towers (non è il nome ufficiale).

I Mercati Centrali.

Concludendo, vi lascio con una curiosità: Astana è l’anagramma di Satana, casualità?

Ultimi due aggiornamenti: